Oltre 1 milione di euro evasi da una società di consulenza in due anni.

1 milione di euro evasi

Il comando provinciale della Guardia di Finanza di Verbania, Tenenza di Omegna, ha concluso la verifica fiscale nei confronti di una società cusiana negli scorsi giorni. L’attività ispettiva, condotta anche con ausilio di Reparti esterni, ha portato alla luce un articolato sistema di frode fiscale. I documenti contabili della società non corrispondevano infatti a quelli conservati da clienti e fornitori. In due anni, tra 2012 e 2013, sono così stati occultati al Fisco oltre 1.370.000 euro.

Qualche cifra

Sono stati evasi  616.024 euro di Iva e  762.698 euro di Ires. I risparmi illeciti di imposte sono stati conseguiti attraverso l’annotazione in contabilità di false note di credito e di costi per operazioni inesistenti.

La società rischia il penale

La dichiarazione fraudolenta di falsi crediti e artificiosi costi è punibile come reato penal-tributario. La società è quindi stata denunciata dal Corpo della Guardi di Finanza alla Procura della Repubblica, presso il Tribunale di Verbania. L’ammontare complessivo evaso è di 1.378.722 di euro.