Ordinanza anti prostituzione multe salate ai clienti

Ordinanza anti prostituzione

Per cercare di porre un freno al fenomeno della prostituzione, il sindaco di Carisio ha emesso un’ordinanza anti-lucciole. Un provvedimento, tuttavia, temporaneo, in vigore fino al 31 dicembre 2018. Si tratta infatti di una sperimentazione realizzata dall’Amministrazione in collaborazione con le forze dell’ordine di Santhià e di Casanova Elvo.

La situazione

Una situazione ormai insostenibile, specialmente sulla provinciale 3 tra Santhià e Gattinara e sulla 55 verso San Damiano. Il primo cittadino Pasquino già lo scorso anno era intervenuto per cercare di arginare il problema. Infatti erano state chiuse tutte le stradine maggiormente utilizzate per appartarsi. Un divieto che, però, non ha portato alla risoluzione del problema. Necessario quindi un provvedimento ben più drastico, con l’introduzione di sanzioni.

Le multe

D’ora in poi chi sarà sorpreso fermo a bordo strada per “contrattare” o per chiedere informazioni sarà multato con una sanzione di 500 euro. Il provvedimento, comunque, è già stato adottato in altri Comuni piemontesi e italiani. Nella zona del vercellese si assiste a fenomeno dilagante che costituisce un vero e proprio problema sicurezza.