Piante cannabis coltivate in casa carabinieri denunciano l’inquilino.

Piante cannabis

I carabinieri del Nucleo Radiomobile di Ivrea hanno scoperto, nei giorni scorsi, una vera e propria coltivazione di cannabis in un appartamento della provincia. I militari, intervenuti nei pressi di un’abitazione, erano stati attirati dal fortissimo odore di marijuana che proveniva dall’appartamento. Hanno provato a bussare alla porta, ma non hanno mai ottenuto risposta. Hanno però voluto vederci chiaro. Sono iniziati così tutti gli accertamenti del caso.

La perquisizione domiciliare

E’ scattata dopo i tentativi di farsi aprire la porta. Dentro l’abitazione i carabinieri del Radiomobile di Ivrea hanno rinvenuto una importante quantità di sostanza stupefacente. Nello specifico 14 piante di cannabis, tutte di altezza compresa tra 1,3 e 1,7 metri. Nella stanza c’era un vero e proprio sistema di coltivazione casalinga, con tanto di impianto di illuminazione, ventilazione e riscaldamento. Nel corso della perquisizione , inoltre, sono stati trovati anche 2 chili di foglie e inflorescenze di marijuana. Oltre a un manuale per la coltivazione della cannabis.

Leggi anche:  Taser a Torino: parte la sperimentazione

Le conseguenze penali

Tutto il materiale trovato all’interno dell’abitazione è stato ovviamente sequestrato dai carabinieri. L’inquilino, un uomo di 40 anni già noto alle forze dell’ordine, è stato rintracciato dopo alcuni giorni e denunciato in stato di libertà. La segnalazione è stata inoltrata alla Procura della Repubblica di Ivrea per coltivazione e produzione illegale di sostanze stupefacenti.