Condannati i ragazzi che scatenarono il caos in piazza San Carlo a Torino.

Piazza San Carlo, la sentenza

E’ arrivata la sentenza del “filone” penale dell’inchiesta sui tragici fatti di piazza San Carlo avvenuti a Torino lo scorso 2 giugno 2017, in occasione della finale di Champion’s League tra Juventus e Real Madrid. Sul banco degli imputati i quattro giovanissimi marocchini che, spruzzando spray urticante tra la folla, avevano scatenato il caos e la fuga delle migliaia di persone radunate nella piazza di tifosi.

Dieci anni di condanna

La sentenza del Gup Maria Francesca Abenavoli del Tribunale di Torino è arrivata quasi due anni dopo la sera del dramma che ha segnato tutta Torino. Sohaib Boumadaghen, detto “Budino” – considerato il capo della gang di ragazzini, la “banda dello spray” – è stato condannato a 10 anni, 4 mesi e 20 giorni di carcere insieme a Hamza Belghazi e Mahammed Machmachi. 10 anni, 3 mesi e 24 giorni di carcere, invece, per il quarto componente della gang, Es Sahibi Aymene.

Leggi anche:  Bimbo di 5 anni investito da un’auto a Vestignè

1692 persone ferite

Furono in tutto 1692 le persone rimaste ferite nella bolgia che sconvolse il centro storico di Torino. Dopo l’immediato intervento delle forze dell’ordine e delle centinaia di equipe mediche che lavorarono tutta la notte per i soccorsi, i feriti vennero “smistati” in tutti gli ospedali e i presidi medici della zona della provincia di Torino.

Due le vittime

Per i tragici fatti di piazza San Carlo furono due le vittime. Si tratta della giovane Erika Pioletti, scomparsa 12 giorni dopo essere rimasta ferita, e Marisa Amato, morta un anno e mezzo dopo.