Picchia il padre e gli ruba l’auto. Arrestato Andrea C., 45 enni, residente a Livorno Ferraris, disoccupato e già conosciuto alle forze dell’ordine.

Picchia il padre e gli ruba l’auto

Stando alla ricostruzione degli inquirenti, l’uomo, dopo aver incontrato il padre presso la stazione ferroviaria di Santhià, gli ha rivolto pressanti richieste di denaro, e continuando a ricevere dei secchi no avrebbe iniziato a picchiarlo con violenza.
Non riuscendo ad ottenere il denaro richiesto, Andrea C. avrebbe strappato al padre le chiavi della sua autovettura, una Fiat Panda, allontanandosi con l’utilitaria non prima di aver colpito l’anziano con la portiera dell’auto, alla quale l’uomo si era aggrappato nel vano tentativo di opporsi alla rapina.

Le ricerche

Le immediate ricerche effettuate dai Carabinieri di Buronzo e Livorno Ferraris hanno poi permesso di rintracciare Andrea ancora a bordo dell’autovettura del genitore: inevitabile a questo punto l’arresto per rapina aggravata.
La vittima veniva trasportata da personale del 118 presso l’Ospedale di Vercelli per le lesioni patite giudicate guaribili in 20 giorni.

Leggi anche:  Furti in appartamento, trovati in un'auto oro e borse rubate

L’arrestato

I Carabinieri di Buronzo, in collaborazione con i colleghi di Livorno Ferraris coordinati dal Luogotenente Ignazio Casti, hanno arrestato Andrea C., 45 enni, residente a Livorno Ferraris, disoccupato e già conosciuto alle forze dell’ordine, per rapina aggravata in danno del padre 74enne.
L’arrestato, sottoposto a giudizio di convalida, è stato poi trasferito presso il carcere di Vercelli.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!