Picchiano e minacciano uno studente, cinque arrestati dai carabinieri della stazione di Robbio Lomellina. C’è anche un Vercellese coinvolto.

Picchiano e minacciano uno studente

Era il 18 febbraio scorso quando cinque addetti alla sicurezza di una discoteca di Borgovercelli avevano minacciato e percosso uno studente ventiduenne, procurandogli lesioni guaribili in dieci giorni, oltre al grave danneggiamento avvenuto durante il pestaggio di una delicata e costosa apparecchiatura medica applicata al suo arto inferiore, per il monitoraggio di alcuni valori critici per la sua salute.

Il motivo

I motivi sono risultati legati alle segnalazioni di presunte irregolarità fiscali rilevate dalla parte offesa all’interno del locale e segnalate alla Guardia di Finanza.

L’arresto

Così, giovedì 16 agosto i carabinieri della stazione di Robbio Lomellina hanno arrestato cinque persone per minaccia, lesioni, violenza privata, esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza sulle persone e danneggiamento, tutti in concorso. Si tratta di  C.C cinquantenne nato a Biella e residente a Candelo; G.A. 31 anni nato in Albania e residente a Galliate; H.A. 27enne nato in Marocco e residente a Borgomanero; L.D.M. 29 anni nato e residente a Novara; G.I. 33enne nato in Romania e residente a Vercelli. Tutti gravati da pregiudizi di polizia tranne l’ultimo.

Leggi anche:  Monossido di carbonio, le cure alla mamma della famiglia intossicata: è grave

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA