Plafoniera si stacca dal soffitto della scuola elementare a Castiglione Torinese. Fortunatamente non c’erano bambini in aula.

Plafoniera si stacca dal soffitto

La sicurezza nelle scuole. E’ stato questo uno dei temi su cui l’opposizione ha chiesto all’Amministrazione comunale di fare il punto della situazione. Durante il Consiglio di lunedì 29 aprile, l’ultimo per la Giunta guidata dal sindaco Roberto Pignatta, i gruppi Castiglione Viva e Movimento Cinque Stelle, hanno presentato un’interrogazione. Lo spunto, quanto accaduto lo scorso 17 aprile in una classe della scuola elementare, dove una plafoniera si è staccata cadendo su un banco. «Per fortuna – puntualizzano i consiglieri della minoranza – tutto è successo nel pomeriggio, quando in classe non c’era nessuno».
Puntualizzano gli esponenti della minoranza. «Già lo sorso mese di febbraio avevamo presentato una prima interrogazione sul tema relativo alla sicurezza dei plessi scolastici. Allora però non abbiamo avuto alcun riscontro da parte della Giunta. Ora, un altro caso, che solo per fortuna non ha avuto conseguenze per nessuno».

La discussione

Alla luce di quanto accaduto, però, le minoranze hanno chiesto all’Amministrazione una relazione dettagliata su quanto è accaduto con relative indicazioni delle cause; inoltre, sono state richieste tutte quante «le certificazioni di corretta installazione degli impianti e dichiarazione di conformità degli stessi».
Infine, le minoranze hanno chiesto un’analisi dei rischi relativi alle strutture scolastiche per quanto di competenza dell’Amministrazione».
L’ultimo, dunque, è stato un Consiglio comunale decisamente acceso. Sull’interrogazione presentata dalle minoranze il sindaco Pignatta puntualizza: «Partendo da quanto è accaduto effettivamente e dalle cause che hanno provocato il distaccamento della plafoniera, posso dire che non è comunque il caso di creare allarmismi sulla sicurezza delle nostre scuole. I tecnici hanno effettuato tutte le verifiche e rafforzato gli attacchi delle plafoniere. Non ci sono pericoli. Posso dire che nostra intenzione sarebbe quella di andare a sostituire tutte gli impianti, in quanto ce ne sono alcuni che sono vecchi e probabilmente proprio per questa ragione uno ha ceduto. Ripeto, non è assolutamente il caso di creare degli allarmismi ingiustificati. I nostri bambini non rischiano a scuola. In questi anni abbiamo fatto degli interventi cercando di andare a portare dei miglioramenti alle nostre strutture. Naturalmente bisogna continuare a mantenere alta l’attenzione e proprio per questa ragione ci sarebbero altri interventi da effettuare, tenendo conto anche delle dinamiche relative al bilancio. La sicurezza nelle scuole resta al primo posto».

Leggi anche:  Moto contro un suv, grave il centauro

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!