Ragazzo scomparso ha telefonato alla madre.

Ragazzo scomparso, LA SVOLTA

E’ finalmente arrivata una svolta per il caso della scomparsa di Antonino Intraia, il 38enne di Settimo che aveva fatto perdere le sue tracce. Si era allontanato, secondo la denuncia presentata ai carabinieri della Tenenza di Settimo, nella prima mattinata di domenica 3 giugno. Intraia, infatti, secondo le ricostruzioni, era uscito di casa intorno alle 7, senza comunicare nulla ai suoi genitori. Era stata proprio la madre di Intraia ad accorgersi dell’allontanamento del figlio. Dopo aver sentito richiudersi il cancello dell’abitazione di via Botticelli a Settimo.

La telefonata alla madre

Secondo quanto emerso nelle ultime ore, quindi, Antonino Intraia si è fatto vivo con sua madre. E’ stata lei, nel pomeriggio di oggi, venerdì 8 giugno, a recarsi presso la Tenenza dei Carabinieri di via Regio Parco. La donna ha dunque comunicato di aver ricevuto la telefonata di suo figlio che ha confermato l’allontanamento spontaneo. Questa circostanza, infatti, era una delle ipotesi che non sono mai state escluse dai carabinieri di via Regio Parco.

Leggi anche:  Rapinatore smascherato dalle telecamere di sorveglianza

“Non vuole tornare a casa”

Secondo indiscrezioni il giovane settimese, che proprio con sua madre lavora come ambulante nei mercati rionali della zona, non vorrebbe tornare a casa. Le ricerche del ragazzo, quindi, sono di fatto temporaneamente sospese. Dopo la telefonata con cui il ragazzo ha comunicato l’intenzione di non voler tornare a casa, le indagini sulla sua scomparsa sono rientrate.

Il caso della scomparsa del settimese era stato oggetto, lo scorso mercoledì sera, anche di un servizio e di un appello durante la trasmissione Chi l’ha visto? su Rai3.