Rapina alle poste | direttrice prigioniera in bagno.

Rapina alle poste

Due uomini, con il volto parzialmente travisato e armati, si sono introdotti nei locali di via Roma 21 poco prima dell’orario di chiusura della filiale. E’ successo oggi, martedì 19 giugno, all’interno dell’ufficio postale di Rivalba.

La minaccia con la pistola

I due banditi hanno minacciato con una pistola la direttrice della sede dell’ufficio di Poste Italiane, facendosi consegnare 500 euro. Non è ancora chiaro se al momento della rapina la direttrice fosse l’unica presente all’interno dei locali o se ci fosse altro personale che ha assistito.

Direttrice chiusa in bagno

Dopo aver aver messo le mani sul “magro” bottino, i due rapinatori hanno chiuso la direttrice all’interno della filiale. Una cautela che ha permesso loro di assicurarsi la fuga nel più breve tempo possibile facendo perdere le loro tracce.

L’intervento dei carabinieri

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della locale stazione di Castiglione e del Nucleo Operativo e Radiomobile di Chivasso. A loro, quindi, sono stati affidati i rilievi del caso, la raccolta delle testimonianze e l’acquisizione dei filmati delle telecamere di sorveglianza.

Leggi anche:  Chiave bulgara: nuova ondata di furti. Presi due uomini

Shock in paese

La comunità di Rivalba è scossa per il grave episodio che si è verificato quest’oggi. Di fatto la comunità della collina è sempre stata considerata un luogo tranquillo e lontana da fatti di cronaca di questo genere.

Chi sono i rapinatori

Come detto i rapinatori sono due, ignota, al momento la loro identità e, soprattutto, la loro nazionalità. Nessuno è stato in grado, fino a questo momento, di fornire elementi utili all’identificazione dei due malviventi.