Rapinano un supermercato a Collegno. La Polizia di Stato ha individuato e arrestato le due persone che hanno compiuto il crimine in via Crimea.

Rapinano un supermercato

Lo scorso 13 dicembre, un uomo e due donne, travisati con calze in nylon, minacciando la cassiera con dei coltelli, si erano fatti consegnare circa 300 euro in contanti. Personale del Commissariato San Paolo, impegnato in un altro servizio di polizia giudiziaria, in Torino in via Vandalino, pur non essendo a conoscenza dell’avvenuta rapina, aveva notato l’uomo e la donna, già noti alla forze dell’ordine, passeggiare per strada senza indossare nessun giubbotto nonostante la rigida temperatura invernale.

Le indagini

La successiva attività investigativa ha permesso di individuare due dei tre autori della rapina. Dagli approfondimenti di indagine, è emerso che i due arrestati, entrambi italiani e con precedenti di polizia, dopo la rapina, si erano allontanati e durante la fuga si erano liberati di parte dell’abbigliamento indossato. La coppia aveva occultato attentamente tra i cespugli del vicino parco dei Thures i capi che avrebbero potuto tradirli e farli riconoscere come gli autori della rapina. L’analisi delle immagini dell’impianto di video-sorveglianza dell’esercizio rapinato ha consentito agli agenti di individuare i rapinatori nonostante gli accorgimenti messi in atto per eludere le indagini a loro carico. Nelle immagini si vedono i rapinatori indossare gli abiti poi ritrovati dalla Polizia di Stato nel parco dei Thures. Gli agenti hanno appurato che il parco è ubicato lungo il tragitto tra il luogo dove si era consumato il reato e l’abitazione di una delle due persone fermate.

Leggi anche:  Ucciso dal fratello dopo una lite, oggi i funerali nel novarese

Due arrestati

Dunque il personale della Polizia di Stato, ha eseguito due ordinanze di custodia cautelare in carcere a carico di due cittadini italiani, un uomo di 45 anni e una donna di 43 responsabili di una rapina in danno di un supermercato in via Crimea a Collegno. Al momento sono in corso ulteriori indagini per l’identificazione della terza persona che ha preso parte alla rapina.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!