Rave party, venerdì 1 novembre, in Val Susa, su terreni privati ai piedi del forte di Exilles, un centinaio di giovani provenienti da tutta Italia hanno dato vita ad una festa non autorizzata.

Rave party

Venerdì 1 novembre, in Val Susa, su terreni privati ai piedi del forte di Exilles, un centinaio di giovani provenienti da tutta Italia hanno dato vita ad un rave party non autorizzato. I Carabinieri, impegnati per prevenire incidenti e garantire l’ordine pubblico, hanno identificato 117 giovani provenienti da Napoli, Roma, Genova, Milano, Varese, Firenze e altre zone d’Italia.

Denunciati

Sono stati tutti denunciati per invasione di terreni. Altri tre ragazzi invece sono stati sorpresi mentre uscivano dal rave party sulle loro autovetture in palese stato di ubriachezza. L’alcol test ha confermato l’altissimo valore di alcol nel sangue.

Veicoli sequestrati

Oltre ad esser stati denunciati, i veicoli sono stati sequestrati ai fini della confisca e le loro patenti ritirate. Il rave party è terminato nel tardo pomeriggio. I giovani, per guadagnarsi l’accesso ai terreni, hanno divelto alcune barriere che impedivano l’accesso alla zona.

Leggi anche:  Telecamere nascoste al Valentino contro lo spaccio, l'indagine

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!