Rave party sulla Dora a Ivrea, convalidato l’arresto dei cinque ragazzi che non restano però in carcere.

Rave party sulla Dora a Ivrea

E’ stato convalidato dal giudice di Ivrea l’arresto dei cinque ragazzi fermati la scorsa settimana perchè ritenuti responsabili dell’organizzazione del rave party in zona San Bernardo a Ivrea. I giovani, quattro ragazzi e una ragazza, hanno fra i 22 e i 27 anni e provengono da Bergamo, Trento, Bolzano e Piacenza.

La festa non autorizzata

Il rave era probabilmente iniziato lo scorso 19 luglio a Villareggia, una volta fatta sgomberare l’area i giovani si sarebbero trasferiti sulle sponde della Dora in zona San Bernardo a Ivrea il 3 agosto. A partecipare alla festa abusiva circa 400/500 persone e di circa 200 veicoli (camper, furgoni, auro, camion, ecc).

L’arresto

I ragazzi hanno passato 14 ore in cella poi sono stati scarcerati: la Procura infatti ha deciso di non richiedere la misura restrittiva in carcere ma dovranno presentarsi davanti a un giudice per rispondere di diversi reati, dall’occupazione di terreni ed edifici privati al disturbo della quiete pubblica. Tutto il materiale in loro possesso al momento dell’arresto (11 enormi casse turbosound, 2 huracane, e 2 mixer professionali con amplificatore, e ancora un divano, un frigorifero di grandi dimensioni con all’interno bevande alcoliche, nonché altro materiale utile alla realizzazione della manifestazione) è stato posto sotto sequestro.

Leggi anche:  Rapina a mano armata al centro commerciale di Settimo

Danni ai terreni

Da quantificare invece i danni provocati dai ragazzi sui terreni occupati abusivamente.

LEGGI ANCHE: Rave Party a Ivrea in zona San Bernardo, arresti e denunce | VIDEO