Rfi e Comune pronti a chiudere i passaggi a livello in frazione Castelrosso di Chivasso, ma è polemica da parte del capogruppo di minoranza Matteo Doria.

Rfi e Comune pronti a chiudere i passaggi a livello

Ancora poche settimane e i castelrossesi dovranno iniziare a convivere con la chiusura del passaggio a livello di via San Giovanni, uno dei due (insieme a quello di via San Rocco), che unisce le due fette del paese separate dai binari della linea per Milano e per Casale. Una richiesta pressante, da parte delle Ferrovie, a cui il sindaco Claudio Castello non può più opporsi: «Il provvedimento – spiega – sarà legato ad una mia ordinanza che firmerò nelle prossime settimane, forse a febbraio. Comunque, tranquillizzo i castelrossesi sulla chiusura di un solo passaggio a livello». Si tratta del primo, arrivando da Chivasso, quello che porta, per intendersi, ai frequentatissimi locali dell’associazione «Nel mondo di Alice».

Un’opera attesa da 20 anni

Un provvedimento legato al cantiere per la realizzazione del sottopasso (previsto a metà tra i due passaggio a livello, all’incrocio tra via San Giovanni e via San Giuseppe Cottolengo), atteso dai residenti ormai da una trentina d’anni. Sarà la volta buona? Forse sì, anche perché gli unici passaggi a livello ancora attivi sull’intera tratta Torino – Milano si trovano proprio nel chivassese.

Leggi anche:  Controlli antidroga in un Istituto superiore, ventenne denunciato

Ma è polemica

Sul tema interviene anche Matteo Doria, consigliere comunale e castelrossese doc: «Chiedo di prestare la massima attenzione, attivando tutti i possibili canali anche sovracomunali, affinché non si faccia la fine della Rivoira, ovvero un semplice chiudere i passaggi a livello per poi scoprire che le opere sostitutive non si fanno. E porto esempi concreti come il sottopasso di via Roma e quello di via Mazzè, stralciati dal progetto iniziale così come il sovrappasso della Rivoira, caduto nel vuoto. Inoltre, sarebbe stato meglio iniziare dall’altro passaggio, qui le corsie di marcia sono più larghe».

L’intervento dopo la notizia dei protocolli

E’ di ieri, mercoledì 9 gennaio, la notizia della firma di tre protocolli d’intesa per l’eliminazione di 49 passaggi a livello installati lungo le linee ferroviarie Chivasso – Quincinetto e Chivasso – Ivrea- Aosta.