Rifiuti non autorizzati, denunciato un uomo di 74 anni. L’operazione è avvenuta nei giorni scorsi tra Torino e Novara.

Rifiuti non autorizzati

Operazione oro rosso. Nel corso dei controlli un uomo italiano di 74 anni, residente nel pavese, è stato denunciato per attività di gestione di rifiuti che non risultava essere autorizzata.

Operazione Oro Rosso multa da 3100 euro

I controlli

La Polizia Ferroviaria dunque ha compiuto  una serie di controlli straordinari nell’ambito della “Operazione Oro Rosso”. I controlli hanno interessato numerose località.  La giornata ha visto un controllo capillare con ispezioni in 14 depositi di rottami e materiali metallici, 5 su linee ferroviarie e 2 su strada.

San Mauro, scacco ai “Signori dell’oro rosso”. Il rame rubato rendeva fino a 200mila euro al mese

Nello specifico

E’ stato volto l’esame di tutti i materiali ferrosi in giacenza, accertamento della provenienza, tracciabilità e tipologia. E poi ancora le modalità di stoccaggio e conservazione, non tralasciando il controllo di fatturazioni e registri di carico e scarico. Le persone  controllate sono state 51. Di queste una è stata, infatti, indagata.

Leggi anche:  Muore per strada stroncato da un malore

Le sanzioni

Importanti gli esiti delle operazioni nelle province di Torino e Novara, dove sono state elevate rispettivamente sanzioni per 6716,68 e 7233,32 eruo, per violazione degli obblighi di comunicazione, di tenuta dei registri obbligatori e formulari in riferimento ai rifiuti.