Rischia di finire con l’auto sulla processione la sera del Venerdì Santo. I carabinieri di Livorno hanno denunciato un ristoratore di Saluggia per guida in stato di ebbrezza.

Auto sulla processione

Ha rischiato di travolgere con il suo fuoristrada la processione del Venerdì Santo a Saluggia. L’uomo alla guida, infatti, stando alla ricostruzione curata dai carabinieri di Livorno, avrebbe percorso via don Carra ad alta velocità, in direzione del centro storico. Una volta arrivato all’incrocio con via don Francesco Cerruti avrebbe poi colpito e rotto le transenne che separano l’area pedonale dalla carreggiata per poi travolgere due auto in sosta in via San Giovanni Battista. In questo breve arco di tempo, però, il 4×4 era stato segnalato ai carabinieri che si sono messi immediatamente sulle sue tracce. Una folle corsa quella del saluggese che è terminata dopo un inseguimento nei pressi di piazza del Peso, cioè poco distante dal secondo incidente e prima che potesse arrivare sulla processione.

Fuoristrada sulla processione “Poteva essere una strage”

Era ubriaco

Guida in stato di ebbrezza. Questa l’accusa di cui deve rispondere Paolo Molinatto, 35 anni, il ristoratore di Saluggia coinvolto nell’incidente avvenuto in paese nella serata del Venerdì Santo.

Leggi anche:  Perseguitata dall'ex in centro

Patente ritirata

Oltre alla denuncia, a Paolo Molinatto è stata anche ritirata la patente.