Una donna ruba il vino al ristorante. Ma poi decide di restituire la refurtiva. La cameriera del locale riprende la donna per il comportamento adottato e a quel punto lei risponde con calci e pugni.

Ruba il vino

Aveva rubato due bottiglie di vino. Poi aveva deciso di restituirle al legittimo proprietario. Così, una donna di 35 anni è ritornata sui suoi passi e si è recata in un ristorante torinese nel quartiere San Salvario.

Nel locale

La donna di 35 anni aveva quindi deciso di restituire le bottiglie. Giunta al ristorante ha spiegato alla cameriera quanto era successo e stava restituendo le due bottiglie  quando la dipendente del locale ha rimproverato la donna per l’atteggiamento tenuto. A quel punto la donna ha reagito aggredendo a calci e pugni la cameriera. Insomma, un’aggressione in piena regola.

L’arresto

Sul posto è intervenuta una volante della Polizia che ha arrestato la donna con l’accusa di lesioni personali. Ma è anche scattata la denuncia per tentato furto. La cameriera ha riportato delle lesioni guaribili in 30 giorni.

Leggi anche:  Sacche di sangue tra i rifiuti, le ha trovate CasaPound