Rubano auto e furgoni, sette le persone arrestate nel corso dell’operazione Bombolo.

Rubano auto e furgoni

Le indagini, infatti, erano partite nel giugno 2016 dopo un aumento di furti di auto. I ladri, infatti, rubavano Fiat Panda, Fiat 500, Fiat Qubo, Fiat Doblò nell’area metropolitana torinese periferia Nord. Tra i mezzi che sparivano anche numerosissimi autocarri.

Le indagini

L’attività ha consentito di individuare 12 persone ritenute responsabili a vario titolo di furto, ricettazione e riciclaggio di autoveicoli. Nel corso delle indagini, infatti, sono stati individuati diversi siti (box, capannoni e terreni) ubicati a Settimo Torinese, Gassino Torinese, e Sciolze. Le auto rubate venivano smontate a pezzi e stoccate e poi riciclate da un autodemolitore di Lecco.

Gli arresti

Nella mattinata del 14 dicembre, a conclusione dell’attività di indagine hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare a carico di 7 persone. Si tratta in particolare di Giovanni Rampello (54 anni, residente a Torino, disoccupato); Alfonso Casalino (26 anni, residente a Torino, disoccupato); Cosimo Settecase (69 anni, residente a Torino, ambulante); Angelo Del Vicario (43 anni, di Brandizzo e carrozziere); Rocco D’Agostino (29 anni, carrozziere di Caselle); Davide Bannò (di Sciolze e pilota ufficiale gare drifting). Infine anche l’autodemolitore di Calolziocorte Leoluca Morello.

Leggi anche:  Coltivava marijuana nel giardino di casa: arrestato

I sequestri

Nel corso dell’operazione sono state sequestrate un’area recintata adibita a demolizione abusiva . Qui erano presenti 6 furgoni ed un’auto rubati. Due trapani ed un generatore di corrente, cinque macchine rubate, un’Ape Piaggio ed un camper. Tutto rubato, naturalmente. E poi ancora un box con all’interno un’auto rubata e componenti di autovetture di provenienza illecita. Parti di autovetture ed infine un Land Rover Range Rover Evoque e un motociclo di provenienza illecita.