Scippano una donna al Parco del Valentino: arrestati.

Scippano una donna al Parco del Valentino

Non hanno certamente scelto al meglio il punto in cui colpire i due cittadini dell’Est Europa che, martedì pomeriggio, sono piombati alle spalle di una donna seduta su una panchina del Parco del Valentino, in prossimità di Corso Massimo d’Azeglio, altezza di via Silvio Pellico, strappandole di mano il telefono. 

Due ragazzi dell’Est Europa

Per l’esattezza, mentre uno dei due, un moldavo di 21 anni, commetteva il furto, l’altro, un cittadino rumeno di 23 anni, si avvicinava alla vittima come a prestarle soccorso, fingendo anche di seguire il complice per recuperare il maltolto, ma in realtà al solo scopo di rallentare la donna nel chiamare le forze dell’ordine

Beccati in diretta

Ma l’intensificazione dei servizi al Parco del Valentino nel periodo estivo ha permesso un esito diverso delle cose.  Personale addetto alla Centrale Operativa della Questura, impegnato nella visione dei monitor della sala radio, si è infatti accorto della commissione del reato in diretta e, pertanto, ha inviato immediatamente personale dipendente sul posto dopo aver fornito le opportune descrizioni dei ladri. La coppia è stata  intercettata e fermata da una Volante dell’Ufficio Prevenzione Generale in via Saluzzo angolo Galliari, ancora col telefonino addosso: recuperato, è stato restituito alla legittima proprietaria.

Manette ai polsi

 Per i due giovani, davvero sorpresi per l’inaspettato evolversi della vicenda, (entrambi hanno precedenti specifici per reati contro il patrimonio e la persona), sono scattate le manette per furto con strappo in concorso.  

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Leggi anche:  Barattolo, al mercato sequestrato materiale in vendita nuovo

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!