Scomparso durante un’escursione, l’appello della famiglia di Giordano Donà, 63enne di Occhieppo. Di lui non si hanno più notizie dal 28 marzo 2019 come spiegano i colleghi de La Nuova Provincia di Biella.

Scomparso durante un’escursione

Chiunque lo abbia visto ci contatti. La macchina delle ricerche si è fermata dopo un paio di giorni, ma i familiari di Giordano Donà, 63 anni, non hanno intenzione di arrendersi e lanciano un disperato appello.

L’appello della famiglia

“Questo è Giordano Donà mio suocero, scomparso il 28 marzo 2019. Giordano si era recato a Cervinia per fare un escursione di sci alpino, ha preso la funivia che da Cervinia porta a Plan Maison per poi proseguire per Cime Bianche e arrivare con l’ultima funivia al Plateau Rosa” sono le parole del genero, Stefano Lovison. “Nella foto l’immagine delle telecamere della biglietteria di come era vestito quella mattina. Alla partenza da Cervinia ha parlato con una guida alpina che conosceva, comunicandogli che il suo obiettivo di giornata era arrivare al Breithorn. Con la stessa Guida si sono trovati all’uscita della funivia del Plateau Rosa intorno alle 09:15/30 dove si sono salutati”

Leggi anche:  Schianto sulla A26: due vetture coinvolte

Il segnale scompare dopo il ghiacciaio del Teodulo

L’ultimo segnale del cellulare del 63enne di Occhieppo è stato localizzato nella zona del ghiacciaio del Teodulo, sul lato svizzero. “Chiedo a chiunque lo avesse incontrato o visto in quella giornata di mettersi in contatto con le forze dell’ordine di Cervinia (Guardia di Finanza /Carabinieri) e contattarmi al seguente numero 333 2231647, qualsiasi notizia ci sarà utile”.

La denuncia

A segnalare il mancato rientro dell’uomo, partito da casa per una gita di scialpinismo, nella mattinata di giovedì 28, era stato un parente. La sua automobile è stata individuata chiusa a chiave in un parcheggio del Breuil. Giordano Donà è un uomo parecchio conosciuto nel Biellese, sportivo e appassionato di montagna. Non si hanno più sue notizie da giovedì 28 marzo.