Scoperto il cascinale della droga in collina, arrestate due persone. L’operazione si è svolta nella notte tra sabato 21 e domenica 22 settembre a Gassino.

La segnalazione

Sono stati alcuni residenti della zona, tra cui il proprietario dell’edificio, a notare dei movimenti sospetti in quel cascinale abbandonato nella zona boschiva adiacente a strada Cerreto, a Gassino. Un via vai continuo, strano, su cui era necessario intervenire perché qualcosa tra i locali dell’antico edificio stava capitando. La segnalazione ha fatto attivare i militari del nucleo operativo radiomobile della Compagnia di Chivasso che si è recato sul posto nella notte tra sabato 21 e domenica 22 settembre.

Il casolare nella zona boschiva

Scoperto il cascinale della droga

All’arrivo dei carabinieri, la scoperta: due persone, entrambe di nazionalità albanese, erano impegnate in attività di lavorazione e confezionamento di ingenti quantitativi di marijuana. Molta la sostanza stupefacente già suddivisa e sigillata in panetti pronti per essere immessi nel mercato della droga dell’arco collinare e della prima cintura torinese. Circa 6 i chilogrammi di marijuana sequestrati dai carabinieri, nella sola notte di sabato.
Nel vecchio cascinale, tra la fitta vegetazione, si nascondeva una vera e propria piantagione di marijuana. Sono oltre 300 le piante scoperte dai carabinieri l’indomani, all’alba di domenica, e sequestrate. Molte piante si presentavano con l’infiorescenza in stadi già avanzati, altre invece in fase di essiccazione.  E dalle perquisizioni, i carabinieri della Compagnia di Chivasso hanno anche individuato un impianto idrico artigianale, creato ad hoc per servire la piantagione. I malviventi, infatti, prendevano acqua direttamente dal vicino canale Cimena, incanalandola in una vasca di raccolta da cui si attingeva per l’irrigazione delle piante, con tanto di idrovora professionale per “tirare” l’acqua fino alle preziosissime piantagioni.

Leggi anche:  Allerta furti in appartamento, pugno duro dei carabinieri
Scoperto il cascinale della droga in collina, arrestate due persone. L'operazione si è svolta nella notte tra sabato 21 e domenica 22 settembre a Gassino. 
Scoperto il cascinale della droga in collina, arrestate due persone. L’operazione si è svolta nella notte tra sabato 21 e domenica 22 settembre a Gassino.

L’arresto

I due uomini, di 27 e 36 anni, uno dei quali con precedenti di polizia, sono stati arrestati dai militari con le accuse di produzione e detenzione di sostanza stupefacente. Su loro pende anche l’accusa di furto aggravato di energia elettrica, infatti, per poter lavorare anche di notte, i due trafficanti avevano creato un allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica. Attualmente si trovano presso la casa circondariale di Ivrea.

+++ TUTTI I DETTAGLI DELL’OPERAZIONE SUL NUMERO DE LA NUOVA PERIFERIA DI SETTIMO, IN EDICOLA DA OGGI, MARTEDI’ 24 SETTEMBRE +++