Serpente in casa fa scattare l’allarme.

Serpente in casa

La notte scorsa il Servizio Tutela Fauna e Flora della Città Metropolitana di Torino ha ricevuto una telefonata da parte dei Vigili del Fuoco che segnalava la presenza di un serpente di colore rosso e nero nel bagno di un’abitazione in corso Platone a Volpiano.

L’allarme

La presenza del colore rosso nella livrea segnala, generalmente, la pericolosità dell’animale che la sfoggia. Per questo, era scattato l’allarme e, dunque, l’intervento degli agenti faunistico-ambientali.  Gli esperti, che si sono immediatamente recati sul posto, hanno, quindi, identificato la specie del serpente. L’animale si è in realtà rivelato un Lampropeltis triangulum, cioè un Serpente falso corallo. Questo, come strategia evolutiva, utilizza il mimetismo batesiano, ossia la forte somiglianza a una specie pericolosa quale il Serpente corallo, dal morso mortale. Le specie che adottano tale mimetismo riescono a spaventare eventuali predatori e a metterli in fuga.

Il recupero del rettile

L’animale è stato, quindi, recuperato durante la notte ed è stato portato in un rettilario convenzionato con la Città Metropolitana.  Il vicesindaco Marco Marocco, con delega alla tutela dalla fauna e della flora, ha esortato, tuttavia, tutti gli appassionati allevatori di tali animali a porre scrupolose attenzioni nel loro ricovero. La fuga eventuale di animali simili “può, infatti, destare un elevatissimo allarme sociale”.