Sfidano la morte attraversando i binari. E’ questo il nuovo gioco pericoloso che appassiona i giovani di Brandizzo. Una situazione che va avanti ormai da molto tempo.

Sfidano la morte attraversando i binari

Giochi pericolosi lungo i binari della ferrovia. Dopo i ragazzi che si sedevano a bordo dei binari poco prima del passaggio dei treni adesso, a Brandizzo i giovani attraversano i binari o meglio si “divertono” a passeggiare sui binari senza curarsi se le sbarre siano alzate o meno. E’ una di quelle storie che nessuno vorrebbe mai leggere o raccontare, ma che da un po’ di tempo si verifica a Brandizzo.

I fatti

Con la soppressione dei passaggi a livello la zona che costeggia i binari è stata transennata con dei blocchi in cemento ed è stata anche posizionata una rete metallica. In alcuni casi la recinzione è rigida quindi impossibile da superare. Quindi lungo il tratto della stazione ferroviaria che passa da via XX Settembre a via Gondolo esiste questa rete protettiva anche se in alcuni punti è decisamente logora. A costeggiare quest’area c’è un grande parcheggio e proprio infondo a questo che in un angolo che sfugge agli occhi di molti la rete e stata sfondata e quindi i ragazzi hanno creato un vero e proprio passaggio.

Il gioco

I ragazzi quindi cosa fanno per gioco, un gioco molto pericoloso. Mettono a rischio la loro vita perché oltrepassano la recinzione e camminano sui binari. Percorrono un tratto sui binari e poi o attraversano dalla parte opposta oppure ritornano sui loro passi e continuano la loro corsa percorrendo il marciapiede che costeggia il binario.  Un fenomeno questo che è stato segnalato da alcuni cittadini. Una situazione molto preoccupante che purtroppo non è la prima volta che si verifica. Un gioco mortale, una sfida alla morte da parte di chi non si rende conto di quanto elevato sia il rischio di perdere la vita.

Leggi anche:  Omicidio Gugliotta, lunedì sera una fiaccolata per chiedere giustizia per Maurizio

LEGGI ANCHE: Giocano a buttarsi sotto al treno

I casi precedenti

Era settembre del 2016 quando l’ex consigliere Angelo Bevere aveva denunciato proprio dalle colonne del nostro giornale di aver visto dei giovani seduti a bordo dei binari con le gambe a penzoloni.
Erano in tre e uno dei ragazzi che si era lanciato in questa follia aveva fatto giusto in tempo a ritrarsi indietro. Un gioco folle che aveva fatto venire i brividi a Bevere che aveva assistito alla scena.
Ma poi ancora i selfie sui binari e sulle rotatorie stradali a Crescentino.

LEGGI ANCHE: Ragazzini si fanno i selfie sui binari

E non va dimenticato che in alcuni casi anche se non è presente il gioco e la voglia del brivido le azioni incaute come attraversare i binari con le sbarre abbassate solo per accorciare la strada da percorrere sono risultati letali come è accaduto nel 2011 a Saluggia.
Una situazione quella dei giochi pericolosi che sta purtroppo dilagando tra i giovanissimi, che sta preoccupando sempre di più gli adulti che si trovano di fronte a queste situazioni e che mettono in guardia i propri figli.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!