Sgomberata la Cavallerizza occupata. Il blitz della Polizia è cominciato questa mattina, martedì 19 novembre.

Sgomberata la Cavallerizza

E’ cominciato all’alba di questa mattina, martedì 19 novembre, lo sgombero della Cavallerizza Reale di Torino. A dirigere l’operazione, la Questura di Torino, il cui personale ha proceduto alla liberazione dell’edificio, patrimonio dell’Unesco e occupato da cinque anni.

L’operazione

L’operazione è scattata alla scadenza del termine fissato nell’accordo siglato in Prefettura tra Comune di Torino e occupanti, la maggior parte dei quali aveva già abbandonato l’immobile nei giorni scorsi. Tuttavia, quattordici persone erano rimaste nell’edificio. Gli occupanti si erano messi nell’ala “lunga” e in quella “corta”, oltre al cortile della Cavallerizza.

Identificati gli occupanti

Quattro persone, tra quelle che avevano occupato l’edificio, sono di nazionalità italiana, due dei quali affidati ai servizi sociali. Sei, invece, sono stranieri e pertanto saranno trattati dall’Ufficio Immigrazione della Questura di Torino in quanto irregolari sul territorio nazionale.
Tra le persone sgomberate, anche un egiziano di 20 anni , arrestato per tre distinti episodi di rapina, tutti consumati ai danni di minimarket siti in Via Rossini e zone limitrofe. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, ha inoltre precedenti per furto e minacce.

Leggi anche:  Amianto, false lettere e minacce ai proprietari di casa

I “riders”

L’area dell’edifico lato Aula Magna era invece occupata da tre riders, al momento trattati dalla Digos, e da un libanese regolare.
Tutti gli occupanti verranno indagati per invasione di terreni ed edifici. Alcuni di essi verranno inoltre indagati per furto di energia elettrica: dopo l’intervento del Commissariato Centro, infatti, gli stessi hanno proceduto a riallacciarsi nuovamente in maniera abusiva ai cavi elettrici.

L’edificio, già agli onori di cronaca per un incendio divampato nelle scorse settimane, è attualmente sottoposto a sequestro preventivo.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

Leggi anche:  Gara ciclistica Milano – Torino, oggi disagi per il traffico: ecco quando chiuderanno le strade

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!