Soccorso delicato in via Di Vittorio a Settimo per una donna che si barrica in casa con la madre. Intervento blitz dei soccorritori.

Paura in via Di Vittorio

Sono stati attimi di vera e propria concitazione e preoccupazione quelli vissuti pochi istanti fa in via Di Vittorio, nel quartiere Borgo Nuovo di Settimo. Decine i residenti affacciati alle finestre e scesi in strada per la paura che stesse capitando qualcosa di grave all’interno del condominio al civico 11 della via del quartiere settimese. Qui, infatti, nell’arco di pochi minuti sono intervenute ben sei squadre dei Vigili del Fuoco del comando provinciale di Torino, due ambulanza (Sogit e Croce Rossa) del 118 e due pattuglie della Tenenza dei carabinieri di via Regio Parco.

Si barrica in casa con l’anziana madre

L’intervento è stato dovuto alla condotta di una donna residente, 64 anni di età – secondo quanto si apprende – che si era barricata in casa da più di un giorno insieme all’anziana madre di circa 80 anni. A dare l’allarme, secondo le prime informazioni, sarebbe stato proprio un familiare che non riuscendo a mettersi in contatto con la donna e con l’anziana, e non riuscendo a entrare in casa, ha allertato le forze dell’ordine e i soccorritori.

Leggi anche:  80mila luci e decorazioni natalizie sequestrate dalla Finanza

Soccorso da “blitz”

Sul posto, insieme ai carabinieri, ai soccorritori del 118 e alle squadre dei vigili del fuoco intervenuti da Torino Stura, dai distaccamenti di Volpiano e Venaria, insieme alle squadre SAF del comando di corso Regina Margherita, è intervenuta anche l’autoscala della caserma Centrale di Torino. Vigili del fuoco e carabinieri, che si sono avvicinati alla finestra dell’alloggio, al quarto piano della palazzina, hanno sfondato a calci la serranda completamente abbassata e la finestra. Solo dopo questo vero e proprio “blitz” sono riusciti a entrare all’interno dell’appartamento.

I soccorsi

I sanitari del 118 sono riusciti quindi a entrare all’interno dell’appartamento e a soccorrere le due donne. In questi minuti, ancora concitati, si sta valutando l’ipotesi di un eventuale trattamento sanitario obbligatorio nei confronti della donna che si è barricata in casa. La sua anziana madre, circa 80 anni, sarebbe in buone condizioni di salute ma visibilmente spaventata per l’accaduto.

 

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!