Si era introdotto all’interno di un ristorante di via Mazzini a Torino, arrestato un 18enne per furto aggravato dalla polizia.

Si era introdotto all’interno di un ristorante

Il fatto è avvenuto nella notte di lunedì, poco prima delle 5.30 del mattino, quando un passante ha visto un uomo introdursi in un ristorante di via Mazzini,  attraverso un varco nella vetrata rotta e uscirne poco dopo.

La chiamata alla polizia

Vista la scena, il testimone ha avvertito la Polizia indicando la via di fuga del reo che nel frattempo si stava allontanando a bordo di una bicicletta in direzione di via Accademia Albertina. Proprio in questa via, gli agenti della Squadra Volante hanno intercettato il fuggitivo che ha tentato di imboccare contromano il controviale di Corso Vittorio Emanuele II, in un ultimo tentativo di dileguarsi. Quando è stato sottoposto a controllo, i poliziotti hanno riscontrato ferite alle mani.

Arrestato

Gli agenti hanno poi appurato che l’uomo, un diciottenne italiano con precedenti di polizia, aveva mandato in frantumi la vetrata superiore della porta d’ingresso grazie a un tombino prelevato dal marciapiedi. Introdottosi all’interno, aveva poi prelevato il denaro presente in cassa, poco più di una trentina di euro. Nei pressi del telaio della porta d’ingresso gli agenti hanno accertato la presenza di sostanza ematica. Alla luce dei fatti, il diciottenne è stato arrestato per furto aggravato.

Leggi anche:  Anziano cade nel lago: ricerche in corso

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!