Suonano ai campanelli, si presentano come volontari dell’associazione Vita Tre di Saluggia e chiedono di farsi aprire la porta. L’biettivo? Rubare nelle vostre case.

Finti volontari di Vita Tre

Suonano ai campanelli, si presentano come volontari dell’associazione Vita Tre di Saluggia e chiedono di farsi aprire la porta. Naturalmente queste persone non sono veri volontari dell’associazione bensì dei truffatori che cercano di entrare nelle abitazioni delle loro vittime.  Queste persone non sono sprovvedute, hanno studiato bene la situazione. Infatti colpiscono gli anziani e gli indifesi sperando di riuscire ad acquisire la loro fiducia.

La denuncia

Di tutto ciò è stato informato il presidente dell’associazione Luigi Tecchio che ha subito diramato una comunicazione per raggiungere il maggior numero di persone: «Abbiamo appreso in questi giorni che si aggirano per il paese dei personaggi che spacciandosi per volontari incaricati dall’associazione Vita Tre cerca di entrare nelle abitazioni delle persone sole e indifese.
Non aprite la porta, sono dei truffatori. L’associazione Vita Tre non ha incaricato nessuno. Se qualche sconosciuto si presenta come inviato da Vita Tre non aprite e chiamate immediatamente la stazione dei carabinieri di Livorno Ferraris».

“Chiamate i carabinieri”

E’ questo il messaggio di Tecchio preoccupato che qualcuno possa truffare delle persone nel nome di un’associazione che invece da anni lavora per il bene del territorio e soprattutto per i propri soci.
Il gruppo, infatti, è nato nel settore socio-assistenziale con servizi e progetti di solidarietà e sussidiarietà, rivolti ad anziani e disabili, con l’opera gratuita di volontari della terza età.
Dunque il consiglio è quello di chiamare, non appena ci si trova di fronte a questa situazione, i carabinieri allo 0161/47144.
Carabinieri, che nei mesi addietro, hanno anche organizzato alcune conferenze in collaborazione con il Comune di Saluggia per mettere in guardia la popolazione da queste possibile truffe.

Leggi anche:  Omicidio dei Murazzi: 600 lettere per trovare l'assassino

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!