Sequestrato dalla Procura il Villaggio di Natale. L’apertura del Villaggio di Natale più grande d’Italia, a Milano, era prevista per il 22 novembre. Per ora i lavori sono bloccati.

Sotto sequestro il Villaggio di Babbo Natale

Nessuna protezione contro gli infortuni sul lavoro: un mancato rispetto delle norme in tema sicurezza che ha portato la procura al sequestro del Villaggio di Natale più grande d’Italia la cui apertura era prevista per il 22 novembre. Ne danno notizia i nostri colleghi del quotidiano online GiornaledeiNavigli.it 

Nel 2017 il Villaggio era stato allestito a Venaria Reale portando oltre 100mila visitatori. Lo scorso anno l’evento venne bloccato dal Comune e all’annuncio del trasloco, lo scorso settembre, aveva causato non poca amarezza nei torinesi che si sono visti “scippare” dai milanesi l’ennesimo evento.

Violazione delle norme antinfortunistiche

Le verifiche di Ats in sinergia con la polizia locale hanno messo in luce le violazioni e il mancato rispetto delle normative antinfortunistiche. Aperta quindi un’indagine, coordinata dal procuratore aggiunto Tiziana Siciliano, che ha portato al sequestro di tutta l’area, disposta dal sostituto procuratore Mauro Clerici. Solo dopo l’attuazione delle prescrizioni imposte in termini di sicurezza potranno riprendere i lavori del Villaggio natalizio, per ora bloccati.