Spaccia vicino a una scuola, ma è stato arrestato dagli agenti della Polizia di Stato.

Controlli preventivi

Il contrasto alla diffusione di sostanze stupefacenti è uno degli obiettivi degli agenti della Polizia di Stato della Questura di Torino. Per questo, su tutto il territorio del capoluogo, vengono posti in essere una serie di servizi di prevenzione e di monitoraggio. In particolar modo nei pressi degli istituti scolastici. Qui, infatti, si teme che la presenza di spacciatori possa influenzare i ragazzi che frequentano le scuole del territorio.

L’operazione

E’ proprio nel corso di uno di questi controlli preventivi che una pattuglia della Polizia di Stato, transitando nei pressi di un istituto, si è accorta di una “scena” sospetta. Transitando in via san Quintino, all’incrocio con via Melchiorre Gioia, gli agenti del Commissariato Centro, hanno notato un giovane straniero che aveva un fare particolarmente sospetto.

Il blitz

Poco dopo, lo straniero è stato avvicinato da un ragazzo con il quale si è incamminato in direzione di corso Vittorio Emanuele II. Qui lo straniero ha consegnato al ragazzo un involucro giallo in cambio di denaro. Entrambi sono stati quindi immediatamente fermati dagli agenti. L’acquirente ha subito riferito di aver acquistato lo stupefacente per la somma totale di 40 euro. Nel corso della perquisizione a carico dello straniero, un cittadino senegalese, sono state rinvenute 31 dosi di cocaina per un peso superiore ai 31 grammi. Per questo il cittadino senegalese è stato arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti.

Leggi anche:  Madre denuncia figlio spacciatore | VIDEO

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia!