Tentato furto all’isola ecologica tre arresti.

Tentato furto

Si erano introdotti nell’isola ecologica di via Arbe cercando oggetti tecnologici da poter rivendere, ma qualcuno ha chiamato la Polizia. I tre ragazzi, cittadini rumeni di 29, 20 e 19 anni, sono rimasti così “bloccati” nella struttura, senza possibilità di fuga. E’ successo nella serata di venerdì scorso.

L’intervento

Con gli uomini ancora all’interno dell’isola ecologica, gli agenti hanno quindi bloccato l’entrata principale dello stabilimento e il retro per coprire un eventuale fuga. I tre, vedendosi braccati dai poliziotti, hanno tuttavia tentato la fuga dalla recinzione posteriore dell’impianto, ma ad aspettarli, si trovava un’altra pattuglia.

Il bottino

Numerosi gli oggetti prelevati dai giovani tra i quali 10 cellulari, 2 computer, e diverse attrezzature da lavoro: trapani, martelli pneumatici e avvitatori. I tre si erano impossessati anche di diversi strumenti informatici e musicale. Pur essendo materiali di scarto, se riparati, avrebbero avuto un buon profitto, sul mercato nero. A carico del ventinovenne diversi precedenti di polizia contro il patrimonio, tra i quali, un arresto nel medesimo stabilimento cinque anni fa. I tre sono stati arrestati per tentato furto in concorso.