Trovata della marijuana davanti alle scuole elementari. E’ accaduto davanti alle scuole di San Mauro Torinese.

Trovata della marijuana

La droga nei pressi delle nostre scuole. Anche a San Mauro, come in molte altre città del territorio, lo smercio di sostanze stupefacenti nei pressi degli istituti scolastici è un fenomeno tristemente presente?
A fare la scoperta gli agenti della Polizia municipale che hanno trovato una bustina contente marijuana abbandonata nel retro della scuola primaria Allende. Un sequestro avvenuto alcuni mesi fa, ma di cui è stata data notizia solo recentemente per consentire lo svolgimento di nuove attività nei pressi delle scuole.
Ma la situazione, secondo quanto afferma il sindaco Marco Bongiovanni, non è sinonimo di un’attività di spaccio: «Il ritrovamento alla Allende è stato un caso isolato – conferma il primo cittadino -. E poi stiamo parlando di una scuola elementare, sarei molto più preoccupato fosse successo accanto a una delle nostre scuole medie».

La segnalazione

E’ con una segnalazione sopraggiunta da un cittadino, che gli uomini del comandante Carlo Delfino hanno individuato la bustina. Un luogo nascosto, che non dà troppo nell’occhio, dotato di comode vie di fuga: il retro dell’istituto di Sant’Anna, infatti, è stato scelto come location ideale per consumare la sostanza stupefacente. E’ proprio a seguito di una segnalazione che gli agenti si sono diretti nell’area. Giunti sul posto, la Polizia locale non ha individuato i responsabili di questa attività illegale, ma una bustine contenente la sostanza. «Probabilmente ci hanno visto arrivare – spiega il comandante Delfino – e, per paura di essere colti sul fatto, sono scappati lasciando cadere a terra una confezione di marijuana, contenente 1,80 grammi».
Sequestrata la merce, gli agenti della Polizia municipale hanno avviato alcuni accertamenti. «Devo ringraziare la locale stazione dei Carabinieri, con il Maresciallo Massimo Furfaro, per la preziosa collaborazione nello svolgimento delle pratiche», aggiunge Delfino. E’ infatti la prima volta che il corpo della Municipale sequestra sostanze stupefacenti, segno di un’attenzione particolare nel lavoro svolto da tutto il personale del comando di piazza Orsara.
Dopo il sequestro amministrativo della merce, gli agenti hanno avviato una serie di controlli serali e di vigilanza nei luoghi sensibili della città, con una particolare attenzione proprio alle scuole. «Prosegue il nostro lavoro di monitoraggio del territorio rivolgendo un occhio di riguardo ai luoghi in cui vi sono maggiori concentrazioni di giovani e di ragazzi – spiega il comandante -. Inoltre, sono molto soddisfatto del lavoro svolto dai colleghi nell’ambito dei servizi svolti in orario serale».

Leggi anche:  Rapinano la Croce Blu, arrestati i complici

La preoccupazione

Eppure, preoccupa il ritrovamento di quei pochi grammi di marijuana accanto alle scuole. «Non è una situazione allarmante – rassicura il sindaco Bongiovanni -. Quella in cui è stata ritrovata la bustina è una zona molto frequentata da ragazzini durante il pomeriggio, un punto di ritrovo di giovani che si danno appuntamento per giocare ai campetti lì accanto. Il punto preciso è effettivamente più isolato, ma sono certo che non vi sia attività di spaccio: i successivi controlli effettuati nella zona dagli agenti hanno sempre dato esito negativo».
«In questi tre anni di mandato – conclude il primo cittadino – non ho mai avuto la percezione o segnalazioni di smercio nei pressi delle scuole. All’inizio, tre anni fa, avevo notato alcuni ragazzi scambiarsi una bustina vicino alla Silvio Pellico, ma allertati immediatamente i Carabinieri, l’episodio è rimasto un caso isolato. Comunque, continuerà l’attività di controllo da parte delle nostre Forze dell’Ordine».