Trovato amianto bloccati lavori in corso Grosseto

Trovato amianto lavori interrotti

Bloccati sul nascere i lavori per abbattere il cavalcavia di corso Grosseto. Lo stop è stato dato dal Comune di Torino dopo che è stato rilevato dell’amianto durante i lavori di fresatura. Una scoperta che ha spinto Scr, ditta committente, a bloccare i lavori in attesa di trovare una soluzione.  Le operazioni per rimuovere l’amianto in potrebbe far slittare i lavori di almeno due mesi, rimandando l’abbattimento del cavalcavia.

Residenti preoccupati

Aumentare la preoccupazione dei residenti e dei commercianti delle vie limitrofe. Tutti chiedono quali danni potrebbe aver causato alla salute l’aver respirato per tutti questi anni l’amianto. Scr rassicura che non ci sono pericoli.

Timori anche a Venaria

Preoccupato dello slittamento dei lavori anche il primo cittadino venariese Roberto Falcone. «La presenza dell’amianto nel cavalcavia di corso Grosseto allungherà a dismisura non solo i tempi di abbattimento ma anche quelli di tutto il cantiere». «Gravando sulle spalle dei cittadini che già adesso sono costretti ad affrontare pesanti disagi». «La Regione e Scr – prosegue Falcone – non possono far finta che le difficoltà emerse non obblighino a rivedere i costi dell’intera opera e a rivedere progettazione e programmazione dei lavori». «È necessario subito un Tavolo di Coordinamento al quale Venaria è pronta a partecipare per cercare di non perdere i finanziamenti e cogliere questa opportunità per adeguare l’opera alle esigenze più attuali che emergono dalla cittadinanza».

Leggi anche:  Estate alla Reggia Tanti gli appuntamenti

Migliorare la viabilità

Serve, secondo l’amministrazione di Venaria, un progetto moderno che sia funzionale ad avere un aeroporto più a misura di città e che sia vicino alle necessità dei cittadini. Anche per i turisti della Reggia e per i tifosi di calcio e della Juventus.