Truffa incredibile a Cavaglià: spariscono 50.000 euro dal conto. Prelevati con la copia di una assegno dato per caparra. Come scrive Notizia Oggi Vercelli.

Truffa incredibile a Cavaglià: spariscono 50.000 euro dal conto

Un 38enne di Cavaglià si interessa all’acquisto di una casa. Per le trattative lascia un assegno da 50.000 euro come caparra. Poi l’affare non si conclude e il mancato acquirente chiede la restituzione dell’assegno. Che ritorna nelle sue mani. Però poi la brutta sorpresa, con 50.000 euro prelevati dal proprio conto.

L’assegno

Il venditore, infatti, si era fatto una copia dell’assegno ed era riuscito a farsi dare dalla banca l’ingente somma. E’ scattata la denuncia per truffa nei confronti del venditore, un uomo della provincia di Bergamo.