Uccide il vicino di casa e scappa: arrestato l’uomo di 70 anni che ieri, venerdì 17 ottobre 2019, ha sparato dei colpi di pistola uccidendo un 66enne di origini sarde.

Uccide il vicino di casa e scappa

Erano le 18 quando due vicini di casa a Pinasca, nel Torinese hanno iniziato a litigare. Diverbio che però è finito con una tragedia, la morte di Mirai Asuntino di 66 anni ucciso, appunto, dal vicino con una pistola. Asuntino era originario della Sardegna e, al momento del delitto, si trovava per strada insieme ala compagna. Dopo averlo colpito dei colpi di pistola, il 69enne si è dato alla fuga.

LEGGI ANCHE: Litiga con il vicino e lo uccide: omicida in fuga

Scovato

Posti di blocco, ricerche nei boschi con unità cinofile, elicottero in sorvolo sulla zona, questo è il dispositivo messo in campo dai carabinieri durante tutta la notte per rintracciare l’autore delle efferato omicidio avvenuto ieri pomeriggio a Pinasca. Alla fine, l’uomo in fuga, stremato infreddolito e senza possibilità di uscire dalla zona controllata da oltre 60 carabinieri, si è fatto trovare disarmato nei pressi della propria abitazione, già presidiata a distanza da personale in borghese del nucleo investigativo del comando provinciale di Torino.

Leggi anche:  Rimborsopoli, assolti e condannati in Cassazione

Arrestato

I carabinieri, prima di intervenire, hanno aspettato per ragioni di sicurezza che l’uomo uscisse dalla casa senza armi e a quel punto lo hanno bloccato. Si tratta di Stefano Barotto, residente a Pinasca e sposato. L’uomo di professione è muratore.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!