Ucciso a coltellate alla schiena, sul caso di Siena indaga un chivassese. Si tratta Michele Mario Tamponi, Comandante reparto operativo carabinieri di Siena.

Ucciso a coltellate alla schiena

Un uomo è stato massacrato a coltellate venerdì in un appartamento in provincia di Siena, più precisamente a Castelnuovo Scalo. Secondo le prime informazioni, la vittima, un uomo di 63 anni, sarebbe stato ucciso da almeno una decina di colpi al dorso, al volto e alla schiena. Il cadavere è stato ritrovato nudo, supino sul pavimento.

Indaga un chivassese

Sul caso sta indagando Michele Mario Tamponi, ex Comandante della Compagnia di Chivasso e oggi Comandante reparto operativo carabinieri di Siena. Lui con i suoi uomini, infatti, stanno svolgendo le indagini che hanno già portato ad un fermo, quello di una ragazza senegalese di 17 anni.

La confessione

La giovane avrebbe confessato dopo ore di interrogatorio. La giovane avrebbe l’ucciso perché lui la voleva violentare. La giovane è stato di fermo in un centro di accoglienza di minori a Firenze.

Leggi anche:  Pedopornografia, adolescenti piemontesi scoperti con delle immagini su WhatsApp

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!