Il padre spara per cercare di dissuadere il figlio dallo sfondare una porta di casa.  Un uomo di 48 anni, tossicodipendente cerca quindi di sfondare la porta di casa con una pala. Il fatto è accaduto a Chieri.

Padre spara

Padre spara al figlio che tenta di sfondare una porta con una pala. Un uomo di 76 anni aveva mandato via di casa il figlio di 76 anni e il tribunale aveva inoltre emesso un provvedimento restrittivo nei confronti dell’uomo di 48 anni. Ma lui non si è arreso ed è tornato armato di una pala cercando di sfondare una porta-finestra.

L’intervento

Ieri, mercoledì 18 aprile i Carabinieri di Chieri hanno arrestato un 48enne tossicodipendente con l’accusa di maltrattamenti alla famiglia, violazione di domicilio aggravata dalla violenza sulle cose e danneggiamento aggravato.

I fatti

L’uomo di 48 anni si era presentato a casa dei suoi genitori quindi, il papà gli ha chiesto di allontanarsi. Ma il figlio ha insistito e ha colpito la porta a vetro con una pala. Il papà a quel punto si è spaventato e ha chiamato il 112. Poi il padre, ha esploso due colpiti di pistola legalmente detenuta al fine di dissuadere il figlio dal suo intento. I carabinieri hanno inoltre sequestrato la pala, la pistola e il fucile del padre anche se legalmente detenuti.

Leggi anche:  E' riuscito a farsi consegnare dalla banca 500 euro sostituendosi ad un vero contocorrentista