Al via il cantiere per rendere via Roma pedonale. I tecnici hanno iniziato le operazioni di lavoro che dureranno per almeno un mese.

Strada chiusa e via al cantiere

Via Roma è chiusa da poco dopo le 10,30 della mattinata di oggi, mercoledì 10 aprile 2019, la storica direttrice del centro città che conduce fino alla stazione ferroviaria di piazza Pagliero. Dopo l’annuncio delle ultime ore, i tecnici incaricati del cantiere, hanno modificato la viabilità delle strade del centro e hanno provveduto a iniziare le operazioni di cantierizzazione dell’area che, in questo momento, presenta tutte le barriere e recinzioni del caso installate nella mattinata di oggi.

Via Roma pedonale

L’area, che resterà chiusa da oggi e fino al 20 maggio (fino, quindi, a fine lavori) vedrà come risultato la pedonalizzazione di via Roma. Un progetto di cui si parla ormai da moltissimi anni e che, dopo una serie di ritardi e di stop improvvisi, sembra essere definitivamente iniziato. Costo totale dell’opera? 140mila euro che sono finanziati dal bando Top Metro che la Città di Settimo ha conquistato negli anni passati. Un primo intervento, quello in opera da oggi, riguarda il tratto di strada compreso tra via Mazzini e via Verdi. Successivamente, probabilmente entro l’estate, un secondo lotto di lavori interesserà anche via Verdi con interventi di riqualificazione mirati.

Le modifiche alla viabilità

Per consentire i lavori che porteranno al nuovo look di via Roma sono però necessarie alcune importanti modifiche alla viabilità cittadina. Oltre al divieto di circolazione su via Roma, infatti, il servizio di Polizia Municipale di Settimo ha introdotto alcune novità.
Si tratta, in particolare, delle seguenti prescrizioni.

  • L’istituzione del divieto di circolazione veicolare in via Roma, da via Mazzini a via Cavour con l’eccezione relativa ai veicoli impiegati nell’esecuzione dei lavori ed ai veicoli dei residenti in possesso di posto auto in area privata (cortile via Roma 5 ) per i quali valutate l’esigenze del cantiere ne potranno usufruire con l’istituzione di un doppio senso di circolazione regolato da senso unico alternato a vista nel tratto dal parcheggio a via Mazzini;
  • L’istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata ambo i lati in via Roma da via Mazzini a via Cavour;
  • L’istituzione dell’obbligo di proseguire diritto in via Mazzini all’intersezione con la via Roma per i veicoli provenienti da via Alfieri;
  • L’istituzione della segnaletica di fermarsi e dare precedenza (Stop) con l’obbligo di svolta a sinistra in via Roma all’intersezione con la via Mazzini per i veicoli in uscita dall’area di sosta al civico 5 di via Roma;
  • L’istituzione dell’obbligo di svolta a destra in via Roma all’intersezione con la via Mazzini per i veicoli provenienti da via Italia;
  • L’istituzione dell’inversione del senso unico in via Da Vinci, con direzione consentita da via Don Paviolo a via Verdi;
  • L’istituzione dell’obbligo di svolta a sinistra in via Da Vinci all’intersezione con la via Verdi;
  • L’istituzione della segnaletica di fermarsi e dare precedenza (Stop) in via Da Vinci all’intersezione con la via Verdi; Sul margine sinistro di via Verdi considerato rispetto al senso di marcia consentito, l’istituzione del segnale di divieto di sosta e di fermata decorrente negli ultimi 10 metri prima dell’intersezione con la via Da Vinci, mediante l’opportuno arretramento dello stallo disabili ivi esistente e la contemporanea inibizione dello spazio oggetto di divieto attraverso sistemi di dissuasione fisica ;

Cosa prevede il progetto

via roma pedonalizzazione pedonale settimo
via roma pedonalizzazione pedonale settimo

Il nuovo look della via Roma pedonale comporterà il rialzo della pavimentazione stradale al livello dell’attuale marciapiede, con relative finiture in asfalto stampato, compresi gli attraversamenti pedonali. Tra le migliorie che prenderanno forma c’è anche l’implementazione dei percorsi tattili per ipovedenti. Ma non solo, perché secondo quanto annunciato dall’Amministrazione, che ha più volte incontrato gli operatori commerciali della via, saranno inoltre sostituiti i corpi illuminanti con appositi lampioni a led. Lo stesso vale anche per l’arredo urbano che dovrà necessariamente essere ammodernato, viste le condizioni attuali spesso precarie. Così come la pavimentazione che sarà in «marmette autobloccanti».