Videosorveglianza per proteggere i commercianti.

Videosorveglianza

Il Comune di Gassino punta sulla videosorveglianza per il commercio.  L’Amministrazione, infatti, ha preparato un bando. Attraverso questo le attività commerciali che ne faranno richiesta potranno ricevere un contributo fino a 500 euro. L’obiettivo è quello di dare una risposta importante ai cittadini, al fine di garantire la sicurezza ai gassinesi, ed in particolare alle attività  che operano nell’ambito del commercio sul territorio.

Come partecipare

I sistemi di videosorveglianza oggetto del contributo dovranno essere composti da un minimo due  telecamere, di cui almeno una posizionata in modo da consentire l’osservazione della via pubblica antistante l’attività. Le attività oggetto di richiesta di contributo dovranno essere ubicate nel territorio del Comune di Gassino Torinese nonché essere legittimamente autorizzate ai sensi delle vigenti normative urbanistiche, edilizie e commerciali; Concorreranno all’assegnazione dei contributi solo le domande relative ad impianti non ancora installati al momento di presentazione dell’istanza.

Le domande

Il modulo per partecipare potrà essere reperito sul sito istituzionale del Comune o alla Polizia municipale. Il termine ultimo per la presentazione delle stesse domande è stato fissato per il primo di ottobre alle 17.30. La graduatoria finale degli aventi diritto sarà stilata seguendo l’ordine di presentazione, il 26 ottobre.

Leggi anche:  Incidente frontale fra auto e moto, centauro in codice rosso LE FOTO