Week end di grande musica in arrivo a Settimo Torinese con l’edizione 2019 del Festival musicale FuoriTutti in città.

Week end di grande musica

Tre serate da non perdere per il ritorno del festival musicale più atteso dell’anno a Settimo. Fuori Tutti è pronto a sorprendere con una “doppia” location e una line-up di artisti che rendono anche questa edizione un appuntamento di altissimo livello. Si inizia venerdì 6 settembre, in piazza della Libertà, con il concerto di Matthew Lee, virtuoso pianista e cantante con la passione del rock’n’roll americano. Prima del suo show, a partire dalle 19,30 saliranno sul palco i settimesi Viktory Plaza e Mesaradio.

Un saluto e un invito da parte del grande @Matthew Lee, in concerto per #fuoritutti2019, venerdi 6 settembre alle 21.30. Non si manca!

Pubblicato da FuoriTutti Festival su Domenica 25 agosto 2019

 

Max Gazzè, il clou della kermesse

Clou del cartellone, con tanto di spostamento nella cornice del Parco De Gasperi, l’attesissimo concerto del cantautore e bassista romano Max Gazzè, reduce dalle sue ultime stagioni di grande successo e dal suo ultimo lavoro «Alchemaya», apprezzato dalla critica e dal pubblico di appassionati. I fan settimesi avranno l’opportunità di ascoltare i suoi brani più famosi il 7 settembre. Prima dell’atteso concerto un altro momento da non perdere, quello dedicato allo show del duo salentino de La Municipàl, fratello e sorella sempre più apprezzati dal pubblico dei giovani.

Un concerto per 5000 persone

Per il concerto di sabato 7 di Max Gazzè all’interno del Parco De Gasperi è importante tenere a mente tutte le prescrizioni relative al piano sicurezza previste per l’evento cittadino. Come scrive l’organizzazione di FuoriTutti.

Informiamo che, in ottemperanza alle disposizioni di legge in materia di sicurezza, l’ingresso al Parco De Gasperi, in occasione del concerto di Max Gazzè è consentito fino al raggiungimento della capienza massima di 5.000 persone.

Domenica 8 settembre c’è la Bandabardò

Ultima serata, ma non certo per importanza, quella conclusiva di domenica 8. Il compito di chiudere l’edizione 2019 con allegria i toscani della Bandabardò, introdotti sul palco di piazza della Libertà dalle esibizioni di Calembour e Pietro Giay.

Leggi anche:  Coltivava droga bio, arrestato giardiniere