E’ stata inaugurata nel pomeriggio di venerdì la mostra “Melting Spot”, dedicata alla street art all’Ecomuseo del Freidano

La street art incontra il Mulino Nuovo con “Melting Spot”

La mostra “Melting Spot” porta la street art tra le antiche pareti del Mulino Nuovo. Venerdì 22 alle 18.30, il duo di artisti Wasp Crew ha inaugurato l’esposizione alla presenza dei primi curiosi che si sono affrettati per visitare la sala. Tele di grandi dimensioni, insieme a un percorso fotografico degli interventi più importanti della crew dal 2015 ad oggi hanno trovato posto nella sala mostre temporanee dell’Ecomuseo.

La Wasp Crew

La WASP, acronimo di “We Are Stupid People”, è una crew nata nel 2007 ed è formata da Edoardo Kucich alias Eddyone, e Gabriele Guareschi alias Ride. Nati come writers intorno al 2004 nel 2015 organizzano a Chivasso, insieme all’associazione Ak Lab, il Festival di street art “Urban Art Field”. Oltre alle numerose opere d’arte esposte, trovano spazio, nel soppalco, le testimonianze relative alla street art a cura di diverse associazioni. Da un lato, “Space Tortilla” che riunisce diversi creativi settimesi e che ha esposto la nostra mostra fotografica presentata durante l’evento “Trasformazioni Urbane”. Dall’altro l’associazione brandizzese “Memo – Documenti Visivi” e “Urban Art Field”, che hanno presentato un percorso fotografico incentrato sui graffiti del torinese. La mostra sarà visitabile tutti i weekend dalle 15 alle 19 fino al 7 Dicembre.

Leggi anche:  Il discorso delle Stelle: lo scrittore Rubino incanta Foglizzo

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!