A Settimo il parco commerciale più grande e innovativo d’Italia con 60 retailer appartenenti ai settori moda, food, casa, sport e tempo libero.

A Settimo il parco commerciale più grande e innovativo d’Italia

Quasi 70.000 metri quadri con un totale di 60 retailer appartenenti ai settori moda, food, casa, sport e tempo libero.
A conquistare non è solo la varietà dei brand proposti, ma soprattutto lo stile moderno che accompagna un’offerta in costante evoluzione.
Il Settimo Cielo Retail Park cresce con un nuovo ampliamento e lo fa in grande stile conquistando il titolo di parco commerciale più grande d’Italia.
Un record importante celebrato con le autorità e il territorio giovedì scorso in occasione dell’inaugurazione ufficiale.
Una cerimonia condivisa con la popolazione e l’occasione per presentare i numeri del nuovo ampliamento e guardare al futuro.
«Con questo assetto puntiamo agli 8 milioni di visitatori annui (rispetto agli attuali 4 milioni) e a raddoppiare il fatturato già oggi realizzato dalla parte storica, cioè il primo nucleo del parco (circa 100 milioni di euro)» evidenzia Lino Guatteo, presidente di Promocentro, promotore e sviluppatore del complesso commerciale.

Il segreto vincente

«La nostra forza è garantita da tre fattori: la location all’incrocio di importanti assi viari, la presenza di category killer che esercitano una forza attrattiva ultraregionale, un mix merceologico ampio e profondo, con una concentrazione di medie e grandi superfici che non ha riscontro presso alcun competitor e che aprirà full let» ha sottolineato Roberto Marchetti, Head of Retail Leasing di Cushman & Wakefield.
E di numeri ha parlato Piero Boffa, presidente del Gruppo Building, società realizzatrice del progetto.
«62 punti vendita, 850 posti di lavoro, 9 milioni di visitatori attesi significano pensare alla Torino-Milano come una delle aree economiche più produttive e strategiche del Nord Italia e del Paese. Dal 2011 a oggi il commercio è cambiato e il progetto di Settimo Cielo ha, di fatto, realizzato soluzioni alternative in grado di permettere un’elevata competitività su tutto il territorio».
La città ha recentemente ottenuto da Regione il titolo di città turistica e oggi conta ben tre parchi commerciali: Settimo Cielo, Torino Outlet Village e il centro urbano.

Leggi anche:  Comuni assumono gli over 58 grazie alla Regione

Guardando ad un futuro… vicino

Ma l’espansione di Settimo Cielo non è ancora finita… restano da utilizzare ben 11.000 mq.
A pochi giorni dal taglio del nastro del secondo lotto già si parla della nascita di una palestra o di servizi di ambito medico-poliambulatoriale. Insomma l’ultima ala sarà dedicata alla persona e alle attività ludiche. I tempi? Brevissimi, proprio per completare il già variegato assetto del parco commerciale e offrire nuovi servizi al territorio.
Quanto ai brand presenti nel nuovo Settimo Cielo è la food court a impressionare per architettura e offerta. Spazi di street e fast food – come KFC e Befed, si alternano a ristoranti con servizio al tavolo – come Rossopomodoro e Ouya Gourmet. Mentre spiccano le insegne di Doppio Malto, storica birreria lombarda, Parma Menù e il messicano Calavera. Nuovi spazi anche per l’abbigliamento, con brand come Yamamay, Pittarosso, Clayton o Terranova, la cosmesi, con l’apertura di un nuovo negozio Alkemy e un’area riservata a Kelemata e Pinalli, l’arredamento, con Lube Cucine e Dondi Salotti. E poi ancora bar, pasticceria, elettronica e anche un nuovo Carrefour market.
Insomma un parco commerciale in continua evoluzione… e da scoprire!

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!