Amazon si espande a Brandizzo: apre il nuovo deposito di smistamento.

Amazon si espande a Brandizzo

Apre a Brandizzo il nuovo deposito di smistamento di Amazon. Ora è ufficiale. La nuova struttura, quindi,  consentirà ad Amazon di incrementare la capacità e la flessibilità della sua logistica nel Nord Ovest del Paese, garantendo consegne più veloci ai clienti delle province di Torino, Cuneo, Alessandria, Asti, Vercelli e Biella. Inoltre sarà anche effettuato un  servizio migliore per le aziende che vendono tramite Amazon e che beneficiano della sua rete di distribuzione.

Le caratteristiche del nuovo centro

Il nuovo deposito di smistamento, che ha una superficie di oltre 11.000 metri quadri.  Creerà, dunque,  nei prossimi anni circa 150 posti di lavoro a tempo indeterminato, tra operatori di magazzino e autisti, consentendo ai corrieri locali e regionali di consegnare gli ordini dei clienti più velocemente. I primi prodotti consegnati d sono stati i libri “Jurassic world. La storia del film” e “Letteratura spagnola del Novecento. Dal modernismo al postmoderno”.

“Promesse rispettate”

“Il deposito di Brandizzo rafforzerà la nostra rete logistica, permettendoci di rispettare le promesse di consegna e supportare tutte le aziende che vendono i loro prodotti su Amazon –  ha dichiarato Gabriele Sigismondi, responsabile di Amazon Logistics in Italia – . Con questo nuovo deposito le aziende di consegna locali indipendenti potranno far crescere la loro attività, in quanto Amazon fornirà loro la tecnologia più avanzata”.

Leggi anche:  Fca conferma: trattative per una possibile fusione con Peugeot

Il sindaco di Brandizzo

Il  primo cittadino brandizzese, Roberto Buscaglia, ha dichiarato: “Non posso che dichiararmi soddisfatto per la velocità e l’efficienza con cui il settore tecnico del Comune ha operato per per consentire ad Amazon la realizzazione del nuovo deposito di smistamento. Ed altrettanto più che soddisfatto per la qualità dell’opera realizzata: una struttura logistica legata all’impiego di tecnologia innovativa, che può rappresentare un volano per l’economia locale e offrire uno sviluppo all’occupazione per i cittadini brandizzesi.”

Ampio servizio sul numero de La Nuova Periferia di Chivasso in edicola domani, mercoledì 19 settembre.