La Fiom Cgil di Torino rende noto che domani 8 gennaio alle ore 16 l’Arcivescovo di Torino Monsignor  Nosiglia visiterà il presidio delle lavoratrici e dei lavoratori della Martor di Brandizzo per dimostrare vicinanza e solidarietà a chi lotta per difendere il proprio lavoro.

Crisi Martor, la visita di Nosiglia

Luca Pettigiani responsabile della Martor per la Fiom Cgil dichiara: “apprezziamo la disponibilità di Mons. Nosiglia a visitare il presidio sindacale che prosegue ininterrottamente da prima di Natale davanti lo stabilimento per opporsi ai 117 licenziamenti annunciati dalla proprietà. L’azienda ha chiesto al Tribunale di Ivrea l’ammissione al concordato preventivo, ma con l’intenzione di cessare ogni attività. L’interesse di una azienda emiliana ad affittare un ramo d’azienda non può essere la soluzione poiché ad oggi garantirebbe il proseguimento dell’attività lavorativa solo per 45 dei 117 attuali dipendenti. Il presidio ha ricevuto in queste settimane la solidarietà di tanti cittadini, di lavoratori di altre aziende del territorio, di amministratori locali e parlamentari. Venerdì all’incontro sindacale previsto all’Unione industriale chiederemo l’immediata sospensione di ogni procedura di licenziamento”.

Leggi anche:  Crisi Martor, si apre la trattativa e lunedì i dipendenti tornano al lavoro

L’incontro in Regione

Questa mattina, martedì 7 gennaio in Regione si è svolto, incontro con l’assessore regionale al lavoro Elena Chiorino, alla presenza del primo cittadino di Brandizzo Paolo Bodoni e di una delegazione di lavoratrici e lavoratori Martor.
All’assessore è stato consegnato l’ordine del giorno approvato dal Consiglio Comunale di Brandizzo il 30 dicembre scorso, un documento a supporto delle azioni per salvaguardare la sopravvivenza lavorativa delle 117 persone rimaste senza reddito e lavoro e l’economia del nostro territorio e, inoltre, volto a sensibilizzare Enti e Organi Istituzionali affinché si possa trovare una soluzione accettabile per tutti i dipendenti della Martor.

 

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!