Due anni di successi da festeggiare in grande stile. E così, di fatto, è stato per l’ultimo week end dedicato alla celebrazione del secondo compleanno del Torino Outlet Village.

Outlet di Settimo

Due candeline che portano con sé una notizia di particolare importanza per il nostro territorio, circa 450 nuove assunzioni. Il primo elemento, però, è il successo per la festa per il secondo anniversario del polo del lusso di via Torino. Un successo di cui Luca Frigeri, il direttore del centro commerciale, è ben consapevole. «La festa per il secondo compleanno del Torino Outlet Village è andata molto bene – commenta il direttore Frigeri -. Abbiamo riscontrato, in particolar modo per la giornata di domenica, un + 30% dell’affluenza di visitatori». Merito forse delle tante iniziative promozionali con sconti fino al 50% e delle tante iniziative pensate sul boulevard del TOV per l’interno week end dedicate a tutte le fasce d’età.

40mila passaggi

Quarantamila persone in appena due giorni. A tanto ammonta, secondo le stime, il numero dei visitatori che hanno affollato il Torino Oultet Village nel corso del week end appena trascorso. «Abbiamo riscontrato un +30% nella sola giornata di domenica – conferma Frigeri -. Siamo soddisfatti e questa è la dimostrazione che il lavoro di fidelizzazione ha funzionato».

500 nuovi posti di lavoro

La vera notizia che merita attenzione è quella che emerge nelle ultime ore. Con il completamento della «fase 2» dell’ampliamento del Torino Outlet Village, cresceranno le possibilità occupazionali sul territorio di Settimo. «La fase 2 del progetto – sottolinea Frigeri – è confermata e l’evento di apertura è previsto per il 2020, con l’ingresso nel Torino Outlet Village di altri 50 negozi per un totale di ulteriori 11mila metri quadri che si aggiungono ai 20 attuali». Numeri che, ovviamente, tengono conto anche dell’indotto, e quindi del settore pulizia e sicurezza, oltre che degli addetti dei negozi che apriranno all’interno dell’avveniristico polo del lusso. «La scelta fatta dall’inizio dalla nostra società – conferma il direttore – è quella di un posizionamento all’interno di un settore che offre spazio ai brand particolarmente attrattivi che sono presenti sul mercato. Il settore merceologico a cui prestiamo attenzione è particolarmente competitivo». Senza, però, dimenticare, i rapporti con il territorio e con i commercianti del centro commerciale naturale di Settimo con cui vige una fattiva collaborazione.

Leggi anche:  Mercatone Uno chiesto il concordato preventivo

Il rapporto con il territorio della Città di Settimo

«Collaboriamo molto con tutte le realtà del territorio di Settimo – conferma il direttore del TOV Frigeri -. Così vale anche per realtà che circondano il nostro territorio e, quindi, quelle della Città Metropolitana di Torino». «Collaboreremo – aggiunge – anche con il Festival dell’Innovazione e della Scienza, così come facciamo già per la rassegna musicale di Fuori Tutti. A Settimo c’è una condivisione e una sinergia importante che cerchiamo di portare avanti con i commercianti e con tutti gli operatori della società cittadina». Un plauso arriva anche dal sindaco. «Per esempio – sottolinea il sindaco Puppo – la prossima StraSettimo partirà proprio dall’Outlet Village, segno di una sinergia che continua nel corso del tempo anche alla luce dell’infopoint inaugurato alcuni mesi fa e che promuove il nostro territorio».

Leggi anche: Torino Outlet Village festeggia il suo secondo compleanno

Halloween si festeggia in grande stile a Torino Outlet Village