Mercatone Uno: i sindacati hanno reso noti i risultati dell’incontro al Mise. Se entro 30 giorni non sarà presentato il piano industriale si andrà incontro al fallimento. Come riporta Novara Oggi.

Mercatone Uno: dopo la riunione al Mise i sindacati tirano le somme

E’ con un comunicato ufficiale che i sindacati e nello specifico la Fisascat Cisl del Piemonte Orientale, commentano l’esito dell’incontro di giovedì 18 aprile al Ministero dello sviluppo economico sulla crisi di Mercatone Uno. In seguito alla domanda di concordato preventivo da parte dell’azienda infatti, i sindacati avevano ottenuto di poter discutere la questione con il Governo e i vertici della Shernon holding, il gruppo imprenditoriale che recentemente ha preso il controllo della maggior parte dei punti vendita di Mercatone Uno.

I sindacati

“Il concordato – spiegano dalla Cisl – blocca ovviamente qualsiasi procedura procedura posta in essere dai creditori ma, al contempo, se sono i fornitori i creditori, gli approvvigionamenti potrebbero essere seriamente compromessi, non riuscendo tra l’altro ad evadere le richieste dei clienti. Abbiamo chiesto pertanto al MISE di verificare e sovrintendere tutte le procedure, tenendo ben presente che, in caso di fallimento, i dipendenti dovranno esser ripresi in carico dall’amministrazione straordinaria”.

Leggi anche:  Sereni Orizzonti cerca dipendenti per Crescentino e San Mauro

Lotte sindacali e cambi di direzione

Dopo oltre 4 anni di lotte sindacali e cambi di direzione aziendali sembra non esserci pace per i lavoratori del Mercatone Uno. Il marchio del colosso dell’arredamento è finito nuovamente sotto i riflettori mercoledì 10 aprile, quando la società che ha acquisito la proprietà di 55 stabilimenti del gruppo, la Shernon holding, ha presentato domanda di ammissione al concordato preventivo. Una misura che normalmente serve a preparare il terreno alla dichiarazione di fallimento, ma che in questo caso, almeno a detta dei rappresentanti dell’azienda, sarebbe solo un passaggio obbligato nel percorso di ricerca di nuovi investitori.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!