Olisistem, futuro incerto per i 400 di Settimo: le preoccupazioni. Lavoratori, sindacalisti e istituzioni, questa mattina si sono trovati davanti ai cancelli dell’azienda per fare un punto della situazione.

Futuro incerto

Sono in 400 i dipendenti dello stabilimento di Settimo che non hanno garanzie per il proprio futuro. Nella mattinata di oggi, giovedì 10 ottobre, lo sciopero indetto da Fim-Cisl.Olisistem, questa mattina lo sciopero dei lavoratori: 400 posti a rischio Tra loro, nell’organico, tanti giovani, coppie sposati con figli che adesso chiedono maggiori garanzie e serietà:

“E’ ciclico: periodicamente siamo in questa situazione di incertezza. Vorremmo una situazione tranquilla, di maggiori certezze, ne va della dignità stessa di noi lavoratori”.

Davanti ai cancelli

Insieme ai lavoratori e ai sindacalisti, anche i rappresentanti politici del territorio, tra cui Daniele Volpatto, assessore del Comune di Settimo, che ha proposto di avviare un tavolo intercomunale con l’azienda. Presenti anche i consiglieri regionali Diego Sarno (Pd) e Federica Frediani (M5s), insieme al vicepresidente del consiglio comunale di Torino, Enzo Lavolta (Pd). Nel pomeriggio è attesa anche la deputata del Movimento 5 Stelle, Jessica Costanzo.

Leggi anche:  Il centralino in Cloud PBX sviluppato da NFON agevola lo smartworking

Olisistem

La vicenda è nata alcuni anni con le prime vicende giudiziarie, ma, oggi, sembra essere arrivata al suo epilogo più grave a causa delle difficoltà dell’azienda e la perdita di alcune importanti commesse. Situazione che ha spinto l’amministratore unico a identificare un percorso complessivo teso alla salvaguardia della società attraverso un prossimo piano concordatario che dovrebbe svilupparsi prioritariamente attraverso l’affitto dei principali rami aziendali ad altri player del settore, valutando, al momento, anche delle possibili compartecipazioni dirette della Olisistem Start su alcune attività. 

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!