Tartufo come mele e pere, l’Iva scende al 5%. Questa la manovra varata dal Governo e firmata dal Capo dello Stato ieri, domenica 30 dicembre 2018.

Tartufo come mele e pere

E’ un prodotto tipico piemontese il tartufo. Una prelibatezza che arriva dal Monferrato, dalle Langhe e dal Roero, che in molti amano ma che pochi, a causa del costo, possono permettersi. Ma il 2019 è un anno speciale per questo tubero.

Si abbassa l’Iva

Se già la splendida annata ha reso meno caro l’acquisto di questo prodotto (costa circa la metà dello scorso anno), il Governo Giallo Verde rende questa bontà ancora meno costosa. Infatti, con la nuova manovra, si è scelto di passare dall’aliquota del 10% a quella del 5% per il tartufo. Insomma, come pere e mele. E come in generi di prima necessità.

Incentivo alla vendita legale

Questa manovra ha l’obiettivo di eliminare la vendita in nero di questo prodotto culinario. Infatti, si pensa che con l’abbassamento dell’Iva nelle casse dello Stato potrebbero entrare dai 35 ai 40 milioni di euro all’anno.

Leggi anche:  400 milioni per la sicurezza di scuole, strade e proprietà comunali

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!