Chiara Appendino, sindaco del Movimento 5 Stelle di Torino, minacciata di morte, solidarietà arriva da tutti gli schieramenti.

Minacce di morte ad Appendino

Il sindaco di Torino Chiara Appendino è stata raggiunta da una lettera minatoria. In questo scritto l’autore o gli autori denunciano il fatto che la sua Amministrazione abbia ucciso di Torino e la minaccia di morte.

LEGGI ANCHE: Sindaco minacciato di morte

Solidarietà dai partiti

Immediata è stata la reazione del mondo politico. Solidarietà che arrivata dai singoli colleghi piemontesi e non, e anche dai partiti politici. I presidenti delle Circoscrizioni di Torino scrivono:

“Il coordinamento dei Presidenti di Circoscrizione esprime la propria ferma condanna per il vile atto intimidatorio di cui è stata vittima la Sindaca Chiara Appendino.  La politica, anche quando dura, è il più alto momento di esercizio democratico e la sua finalità è il bene pubblico, mai la creazione di conflitti e l’individuazione di nemici. Chi ha scritto quella lettera non ha a cuore il bene della città”.

Il Movimento 5 Stelle di San Mauro invece:

“Appendino ha ricevuto minacce di morte rivolte alla sua persona e ai suoi familiari. Il nostro gruppo intende dare tutto l’appoggio possibile alla sindaco e condanna in tutta la forma e significato un gesto tanto vile da parte di persone non aperte al confronto e non capaci di comunicare un proprio disagio senza usare questa forma di violenza. Ribadiamo la nostra condanna a tale gesto e invitiamo tutti coloro che non condividono le scelte politiche fatte da chi amministra ad un confronto civile e pacifico”.

Il Segretario Generale Siulp Torino Eugenio Bravo invece:

“Non sono d’accordo con quello che dici, ma darei la vita perché tu lo possa dire”. Questa frase chiarisce senza equivoci il pensiero del SIULP di Torino. Per quanto differenti i punti di vista non possono  mai trasformarsi in una J’accuse senza appello da parte di chi non li condivide e men che meno possono sacrificare il rispetto verso le persone e verso le Istituzioni liberamente scelte dai cittadini. Ecco perché il Segretario Generale del SIULP di Torino, nonostante le  critiche mosse al Governo 5 Stelle della città di Torino, non ultima quella allo ZTL, esprime la piena solidarietà alla Sindaca Chiara Appendino e rimarca con forza lo spregevole atto minatorio rivolto all’indirizzo della Sindaca. Il Segretario del SIULP senza remore bolla l’anonima minaccia come un gesto vile e ripugnante perpetrato da un “idiota” o da chi l’unica libertà di pensiero e di azione politica che concepisce è la sua. L’auspicio è che di fronte a queste cose abiette tutti i cittadini democratici e le Istituzioni sappiano reagire con la giusta intolleranza”.

 

Leggi anche:  TAV: Di Maio ribadisce il "No". I sindacati: "Danno grave, indebolisce il sistema produttivo"

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!