Elezioni 2018 Mara Bianchetti ha deciso di ricandidarsi appoggiando il sindaco uscente Stefano Corgnati. Livorno, infatti, tra pochi mesi andrà al voto.

Elezioni 2018 Mara Bianchetti c’è

Mara Bianchetti ha deciso di ricandidarsi al fianco di Stefano Corgnati. Livornese da generazioni, ha 42 anni e una figlia.

La sua presentazione

Bianchetti si presenta così agli elettori: “Dopo il diploma di ragioneria ho lavorato come impiegata in settori dalle diverse tipologie; oggi svolgo le mansioni di segreteria e di coordinamento per un gruppo di ricerca del Dipartimento Energia del Politecnico di Torino. Sono mamma di Camilla, cui dedico molto del mio tempo, a questo si aggiunge l’impegno Comunale e alcune passioni come la lettura e la bici da corsa. Ma la più grande si chiama Luciano Ligabue”.

Perché ha deciso di candidarti?

“Amo e ho sempre amato Livorno perché qui mi sono sempre sentita a casa e perché ho piena convinzione che sia un paese vivo (vedi numero di Associazioni di volontariato). Sono fermamente convinta che si viva bene e di quanto potenziale ci sia per migliorare il paese e la nostra qualità della vita… lo dico per me ma anche per mia figlia e per le generazioni future!”

Leggi anche:  No alla centrale: la vittoria degli ambientalisti

Se eletta, di quali settori ti vorresti occupare?

“Nella passata legislatura ho avuto la possibilità di occuparmi (grazie alla fiducia datami dall’Assessore Mezzalama) della cultura, degli eventi e della scuola ed è stata un’esperienza fantastica! Sono temi che mi toccano particolarmente perché credo molto nel valore della cultura e dell’aggregazione come forma di arricchimento personale. Certo è che come consigliere negli anni passati sono stata coinvolta un po’ in tutte le varie situazioni del nostro Comune pertanto non avrei problemi a indirizzarmi anche su altre attività”.

Perché i Livornesi dovrebbero votarti?

“Perché amo profondamente il mio paese, da qui la scelta di ricandidarmi! Per i livornesi, dedicando molto del mio tempo e del mio impegno, ho voglia di fare perché credo che Livorno, con tutte le sue associazioni e i suoi abitanti, possa continuare a crescere mantenendo le sue caratteristiche di paese in cui si vive bene!”.