Inizia oggi, venerdì 14 settembre, la Festa 5 Stelle dell’area Metropolitana al parco De Gasperi di Settimo.

Festa 5 Stelle a Settimo

Al Parco De Gasperi, area storicamente simbolo per le feste dell’Unità e del Partito Democratico, sbarcano da oggi – venerdì 14 settembre – i militanti del Movimento 5 Stelle. L’occasione è quella del MoViFest Metropolitano che prende il via all’interno dell’area settimese. Nell’area verde, quindi, fervono i preparativi per quelli che sono i primi appuntamenti in programma. Difficili da non notare non soltanto le bandiere del Movimento ma anche tutti gli stand dei militanti della Provincia di Torino che hanno scelto di aderire all’iniziativa organizzata dal M5S di Settimo Torinese.

Oggi il Ministro alla Cultura Bonisoli

La festa dei 5 Stelle della Città Metropolitana parte, letteralmente, col “botto”. Il primo dei grandi ospiti attesi all’interno del parco De Gasperi è il Ministro della Cultura Alberto Bonisoli, entrato alla guida del dicastero lo scorso 1° giugno. Interverrà, secondo il programma della giornata, alle 17. L’occasione è quella di una vera e propria Tavola Rotonda a cui il Ministro parteciperà insieme ad altri importanti nomi dello scenario culturale e politico: F. Frediani, F. Leon, M. Giovara, M. Montevecchi, G. Guerrini, V. Ferrero.

Incognita No Tav

Le cronache e le indiscrezioni che arrivano dal mondo della militanza politica e sociale del territorio della provincia di Torino parlano anche di una possibile “incursione” No Tav. E’ possibile, secondo quanto si apprende dagli ambienti interni al Movimento, che i militanti contro l’Alta Velocità possano presentarsi all’interno del Parco De Gasperi per il secondo importante appuntamento della giornata. Quello previsto alle ore 19.

Leggi anche:  Movimento 5 Stelle Settimo, solidarietà dopo le contestazioni

Ospite anche la Vice Ministro all’Economia Castelli

I “No Tav”, secondo le indiscrezioni, sarebbero attesi all’interno dell’area del Parco De Gasperi intorno alle 19. A quell’ora dovrebbe infatti essere attesa la vice Ministro all’Economia Castelli. Potrebbe concretizzarsi, quindi, una sorta di contestazione da parte dei militanti No Tav per quel che riguarda le politiche del Governo centrale sulla questione No Tav. Un argomento che ha toccato, anche di recente, le corde della politica regionale. Alla luce, anche, degli scontri e delle polemiche politiche che si sono susseguite tra il Presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino e il Ministro alle Infrastrutture Toninelli. Per evitare qualsiasi tipo di incidente sarà presente un presidio delle forze dell’ordine attive sul territorio cittadino.