Furti e abbandono di rifiuti nel magazzino comunale di Verolengo. L’Amministrazione, dunque, ha dovuto ridurre gli orari di apertura al pubblico.

Furti e abbandono di rifiuti

Il magazzino comunale aperto ad orario ridotto? Si, proprio così. Ed è stato il consigliere Claudio Casarin a spiegare il motivo.

«Abbiamo dovuto cambiare perché chi andava, essendo questo non custodito, spesso rubava quel trovava oppure abbandonava rifiuti pericolosi, tipo l’eternit, al suo interno. Queste due cose non erano assolutamente accettabili così abbiamo adottato questa scelta».

Differenziata, è polemica

Durante l’ultimo consiglio comunale, l’opposizione di Agostino Viano ha indicato come sia basso il livello di differenziata e come non si sia ancora trovata una soluzione per la raccolta degli sfalci. La risposta è giunta dal consigliere con delega Claudio Casarin: «Solo Torrazza ha avuto un aumento maggiore del livello di differenziata rispetto a noi. Infatti, la nostra capacità è salita di 4 punti percentuale. Questo grazie alle politiche proposte: la raccolta degli oli esausti, il compostaggio e l’ecocentro mobile. Inoltre, gli amministratori di condominio stanno lavorando affinché si incrementi anche nei palazzi la quota di differenziata. Per quanto riguarda gli sfalci stiamo trattando con Seta per trovare al più presto una situazione idonea al nostro territorio. La proposta di fornire il bidoncino agli interessati è valida ma ha un costo che incide in maniera esorbitante, dunque non realizzabile».

Leggi anche:  TAV: Di Maio ribadisce il "No". I sindacati: "Danno grave, indebolisce il sistema produttivo"

Minoranza insoddisfatta

Risposte che però non hanno soddisfatto la minoranza che ritiene che con tutte queste scelte a rimetterci siano gli abitanti della frazione che devono per forza avere una macchina per poter gettare i rifiuti che non vengono raccolta casa per casa.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA